Gesù è davvero risorto. Alleluia!

Messa di Pasqua in Santuario

Le campane di Santa Maria suonano a festa la mattina di Pasqua. Tutto intorno, un silenzio irreale. Non c'è il consueto accorrere di fedeli in Chiesa per via delle restrizioni imposte dal Governo a causa della pandemia del virus cinese. Ma Don Roberto, che non ha mai smesso di celebrare, è al suo posto ed officia la Messa solenne di Pasqua. Torna a suonare l'organo, dopo il prolungato silenzio della Quaresima. L'annuncio che Cristo è rosorto risuona nella Chiesa vuota ed arriva, grazie al canale web, nelle case dei fedeli. "Abbiamo bisogno di ascoltare l'annuncio della gioia e della speranza, soprattutto in questo momento in cui sembra a tutti che la pietra sepolcrale sia ancora al suo posto e più pesante che mai. Ma il Signore è più forte della morte e la sua forza diventa la nostra se rinnoviamo la professione di fede e la grazia del Battesimo per il quale siamo risorti con Cristo". Parole semplici e dirette, capaci di donare luce e speranza per questo giorno importante, che però tutti stiamo vivendo in modo imprevisto, in solitudine, e con amarezza. Aspettiamo, speriamo e preghiamo. 

Rosina Pasquali

 

Stampa news