L'Addolorata che ci consola

Festa della Madonna Addolorata

Con grande gioia quest'anno abbiamo partecipato alla solenne celebrazione della Messa nella festa di Maria Addolorata, lo scorso 15 settembre. Al mattino è stata detta la Messa in onore e in ricordo della Vergine a cui il santo profeta Simeone aveva predetto: una spada ti trafiggerà l'anima. La spada del dolore ha trapassato l'anima di Maria Santissima più e più volte, come ci ricorda la corona dei Dolori e la "Via Matris". Don Roberto nella sua appassionata predica ha ripreso il canto che si ripete nella Via Crucis: "Santa Madre, deh, voi fate che le piaghe del Signore siano impresse nel mio cuore", indicando a tutti la strada della partecipazione ai dolori della Madonna che è stata unita intimamente - come Corredentrice - al suo Figliolo. Hanno concelebrato con il Parroco Don Nicola e Don Sunny. Quest'anno, come ci è stato ricordato, saremo accompagnati da una speciale Novena, da settembre scorso al prossimo maggio: ogni primo sabato del mese ci ritroveremo nel Santuario per la celebrazione della Messa e le altre preghiere. La Madonna ci accompagna nel cammino e condivide le nostre sofferenze - lei che ha bevuto fino in fondo il calice amaro del dolore e dell'amore, per noi. 

Marietta Rigali
foto: Daniele Baiano

 

Stampa news